top of page
41.png

It ends with us


Titolo: It ends with us

Autore: Colleen Hoover

Casa editrice: Sperling & Kupfer

Pubblicazione: 01/03/22

Serie: Dilogia #1

Trope: second chance, tematiche delicate, romanzi di formazione, romance


Compralo su Amazon a questo link



Trama


È una sera come tante nella città di Boston e su un tetto, dodici piani sopra la strada, Lily Bloom sta fissando il cielo limpido e sconfinato. Per lei quella non è una sera come tante. Poche ore prima, ha partecipato al funerale del padre, un uomo che non ha mai rispettato, che le ha strappato l'infanzia e Atlas, il suo primo amore. Mentre cerca di dimenticare quella giornata tremenda, viene distratta dall'arrivo di Ryle Kincaid, un affascinante neurochirurgo totalmente concentrato sulla carriera e sull'evitare qualunque relazione. Eppure, nei mesi successivi, Ryle sembra non riuscire a stare lontano da Lily e alla fine cede ai sentimenti e all'attrazione che prova per lei. Dopo una vita non sempre facile, la ragazza ha tutto quello che desidera: il negozio di fiori che ha sempre sognato di aprire e un fidanzato che la ama. Tuttavia, qualcosa non torna: Ryle a volte è scostante e inizia a mostrare un lato pericoloso, in particolare quando Lily rincontra per caso Atlas. Pur non sentendosi al sicuro con Ryle, Lily si rende conto in fretta che lasciare chi ci fa del male non è mai semplice. Troverà allora il coraggio di dire basta?




Recensione


Ho iniziato questo libro con una sensazione di ansia 💔

In parte perché nella prima pagina Lily se ne sta su un cornicione... (alla faccia del relax 😅) e poi naturalmente perché ho letto talmente tanti post su questo libro che avevo un po' di timore per le scene "no".


❓️ Sono dunque presenti scene moooolto violente?


⚠️ La risposta è no.

La Hoover è stata molto brava a calibrare gli aspetti di speranza con quelli di sconforto. Sarà per la sua esperienza privata che racconta brevemente alla fine del libro, ma è riuscita a creare tanta ansia nel lettore, tanta partecipazione emotiva, senza diventare troppo splatter.


Ma entriamo nella struttura del libro.


🌎 Lily è una donna ancora non del tutto realizzata, ha un sogno nel cassetto e tanti brutti ricordi alle spalle che le pesano.

Questi ricordi vengono presentati sotto forma di lettere mai inviate alla famosa conduttrice statunitense, Ellen DeGeners.

In questi racconti epistolari scopriamo di più sul rapporto che Lily ha avuto con la sua famiglia e "incontriamo" il suo primo amore, Atlas.


Man mano che la storia prosegue c'è questo confronto tra passato presente, come due strade che vanno in parallelo senza toccarsi, amore-violenza, finché non si ha un improvvisa collisione e l'ordine si inverte, violenza-amore.


❓️ Ma si inverte davvero?


Quello che ci appare chiaro fin da subito, a noi lettori e anche a Lily, è che i confini che dall'esterno ci sembrano sempre così chiari, giusto-sbagliato, quando ti trovi nella situazione reale il cervello non sa più come a reagire.


La Hoover è bravissima in questo, ci fa innamorare talmente tanto del personaggio che anche noi lettori per un breve asso di tempo ci troviamo divisi tra speranza nel cambiamento, e rassegnazione che non ci si può fidare che la persona cambi.


"Lily, Atlas dice zitta e nuota"


Valutazione complessiva ⭐⭐⭐⭐⭐

Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page