top of page
41.png

Twice


Titolo: Twice

Autore: Carmen Weiz

Casa editrice: Edizioni Quest

Serie: Autoconclusivo. Swiss Angels #3

Pubblicazione: 15/09/22

Trope: romance, dark romance, temi delicati, suspense romance, thriller, contemporary romance


Compralo su Amazon a questo link



Trama


Si dice che le apparenze ingannino…


Lo sa bene Sven che, dopo aver vissuto di stenti come un senzatetto quando era solo un ragazzino, ha avuto la fortuna di essere adottato dalla famiglia Engel.

Sven, ormai adulto, lavora come agente presso l’unità di élite Skorpion, una delle più importanti forze della polizia di Zurigo.

Grazie al suo passato, il suo comandante lo coinvolge in un’indagine come agente infiltrato per smascherare un'organizzazione criminale che traffica stupefacenti all'Università di Zurigo.

Il principale sospettato è William Thompson, il figlio di uno dei più importanti avvocati della Svizzera, e Sven, insieme al collega, l’agente Andre Lehmann, sarà incaricato di fare luce su questo intricato caso.

Sven sa quali siano i pericoli, è consapevole di cosa significhi essere considerato un emarginato, però non sa cosa accadrà quando, nel corso dell’indagine, si sentirà sempre più attratto da Teresa, la fidanzata del principale sospettato, l’unica ragazza su cui non avrebbe mai dovuto posare gli occhi. Il desiderio di Sven nei suoi confronti cresce sempre di più, in un turbinio di passione proibita che non ha mai sperimentato e non osa nominare.


“Se qualcuno è destinato a te, non sarà mai di nessun altro…”



Recensione


"Twice" è il terzo volume autoconclusivo della serie Swiss Angels.


❓️Cosa mi è piaciuto di questo libro?

Tutto💗

L'ho trovato semplicemente perfetto.


♂️ Sven Engel è un poliziotto che non ha avuto un'infanzia, né tantomeno un'adolescenza, facile; per questo è finito nella famiglia Engel.

Ora gli viene assegnato l'incarico di andare sotto copertura all'Università di Zurigo, per scoprire l'identità del fornitore di un noto giro di sostanze stupefacenti.


♀️Certo non si aspetta Teresa, la timida, incredibilmente forte, ragazza di William, il principale sospettato.


➡️ Detta così, sembrerebbe una tipica storia in cui il poliziotto sotto copertura s'innamora della ragazza del trafficante, ma non è solo questo. E anche se lo fosse, le tematiche sono molto più profonde💘


💔 Non so se il mio cuore sarà mai in grado di riprendersi. Sono rimasta completamente trascinata nella storia di Teresa, ho percepito il suo dolore, la sofferenza, il senso di oppressione nel sentire di dover rimanere perché senza altro posto dove andare, la sensazione di mancanza d'aria mentre le pareti della gabbia si stringono sempre di più e la persona che ha le chiavi diventa ancor più incontrollabile e ingestibile.


💖 Ho sentito il bisogno di essere amato di Sven, la necessità di impegnare la testa in qualsiasi altra cosa che non sia la vocina incessante nella propria testa e allora carta in mano e, origami dopo origami, si esorcizzano i demoni della vita.


❤️‍🩹 L'affetto, il rispetto, l'amore che dimostra Sven per Teresa è qualcosa di tutt'altro mondo, il suo è un sentimento presente, persistente, ma mai egoista, sempre incentrato su cosa è meglio per Teresa, come tirarla fuori da quella situazione cercando di non farle correre ulteriori rischi oltre già "quello" enorme con cui convive.


😤 Per quanto riguarda William la 💩, ho apprezzato i pochi capitoli da suo punto di vista perché hanno sottolineato ancora di più l'abissale differenza tra l'amore di Sven per Teresa e l'ossessione malsana, la manipolazione, il senso di proprietà, che invece William prova per lei.


Una storia veramente profonda, che analizza le sfaccettature della violenza, i motivi per cui qualcuno sente di non potersene andare, di essere più "al sicuro" restando che andandosene, perché la persona che ti è accanto è talmente fuori di sé, che temi di non poter semplicemente camminare con le tue gambe fuori di casa e dalla sua vita.



Valutazione complessiva ⭐⭐⭐⭐⭐

Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page