top of page
41.png

Il maestro di sale e ossa


Titolo: Il maestro di sale e ossa

Autore: Keri Lake

Serie: Autoconclusivo

Casa editrice: Virgibooks

Pubblicazione: 21/11/23

Compralo su Amazon a questo link


Trama


Vi presento il Diavolo di Blackthorne Manor…

Quando ero bambina, sognavo che un bel cavaliere sarebbe venuto a salvarmi da quella sciagurata di mia madre. Che sarebbe montato in sella al suo bianco destriero e avrebbe spezzato la maledizione che ero destinata a portarmi dietro fin da quando ero nata.

È buffo come la storia sia cambiata nel tempo. Come la fiaba si sia trasformata in qualcosa di molto più contorto e oscuro di quanto avessi mai immaginato.

Nella realtà, il mio cavaliere è sfregiato e spezzato, vive da solo in un castello di ossa che si affaccia sul mare. Non mi sta cercando. Non lo ha mai fatto.

Lucian Blackthorne è maledetto quanto me e altrettanto evitato dalla gente del posto, dai pescatori di uomini che lo credono un diavolo in carne e ossa.

Forse lo è, visto il modo in cui i suoi occhi d'ambra mi attirano, mi fanno ardere come una fiamma infernale. E i peccati che mi sussurra all'orecchio sono scellerati e inebrianti come l'uomo in sé.

Eppure, il suo tocco è il paradiso e la sua volontà è la mia debolezza.

Ci definisce proibiti, un'inguaribile tragedia, senza lieto fine. Magari lo siamo.

Ma in questa storia è lui che ha bisogno di essere salvato.



Recensione


Il maestro di Sale e Ossa di Keri Lake è un libro autoconclusivo dark gothic romance.


Quando ho terminato questa lettura, sono rimasta attonita e per un lungo periodo ho pensato: "Che cosa ho letto?" 🤯


Questo è quello che dovrebbe essere un dark romance per me.

Ti smuove sentimenti, ti fa riflettere, empatizzare con i personaggi, spiega i loro comportamenti, ti strazia l'anima e per qualche ora ti fa credere che quei personaggi siano reali 🥺


È stata una lettura intensa. Complicata.


L'autrice ha impostato la sua storia in un'alternanza tra il presente dei due protagonisti e il passato travagliato di Lucien.


Se all'inizio, nel presente, le vicende accadono con calma, sebbene sempre connotate da un'aura di mistero e tensione che spinge il lettore a divorare pagina dopo pagina, è la parte dei flashback che inizialmente traina la storia.


Lucien ha un passato che fin da subito sorprende, chiude lo stomaco e man mano che i plot twist si alternano sconvolgendo il lettore con rivelazioni inaspettate non si può far a meno di sperare che nel presente lui possa trovare la felicità.


Ma perché accada Lucien e Isadora dovranno affrontare diverse sfide e trovare la forza di svelare le verità che li tormentano nel profondo.


✒️ La costruzione di questa storia non deve essere stata semplice per l'autrice. Ogni pezzo, ogni storia, è andata perfettamente ad incastrarsi, un puzzle perfetto composto da sentimenti infranti, fiducia tradita, rancore, rapporti deviati e spezzati.


Ho apprezzato particolarmente la composizione di alcune frasi, le immagini che creavano. Le parole si fondevano chiaramente nella mia testa creando una serie dalle tinte dark da cui era impossibile staccarsi.


L'ho amato, li ho amati.

Questa è la storia di cui non sapevo di aver bisogno, il che è strano da dire perché a tratti mi ha fatto male, ci sono scene davvero pesanti e che mi hanno colpito dove sono più sensibile, ma mi sono fatta travolgere dalla folle passione che traspariva da ogni parola, da ogni dialogo, per quanto incasinato.




Valutazione complessiva ⭐⭐⭐⭐⭐


Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page