top of page
41.png

Review Party: La regina Carlotta


Titolo: La regina Carlotta

Autore: Julia Quinn; Shonda Rhimes

Serie: Universo "Bridgerton"

Casa editrice: Mondadori

Pubblicazione: 09/05/23

Compralo su Amazon a questo link https://amzn.to/3pzHO61


Trama


Nel 1761, in una soleggiata giornata di settembre, un re e una principessa si incontrano per la prima volta e si sposano nel giro di poche ore. Tedesca, Carlotta di Meclemburgo-Strelitz è bella, testarda e molto intelligente... non proprio le caratteristiche che la Corte britannica cercava per la sposa del giovane re Giorgio III. Ma il suo ardore e la sua indipendenza sono invece esattamente ciò di cui lui ha bisogno, perché Giorgio ha dei segreti... segreti che possono scuotere le fondamenta stesse della monarchia. Nel suo nuovo ruolo, Carlotta deve imparare a destreggiarsi nell'intricata politica di Corte e, nello stesso tempo, proteggere il suo cuore, perché si sta innamorando del re, anche se lui la respinge. Soprattutto deve imparare a governare e a capire che le è stato dato il potere di cambiare la società. Deve combattere, per se stessa, per suo marito e per tutti i sudditi che guardano a lei per avere guida e protezione. Perché non sarà mai più solo Carlotta. È chiamata a compiere il suo destino… come regina.




Recensione


Quando ho visto questo libro ero preoccupata.

Sono molto diffidente dei libri che nascono "dallo schermo" o "per lo schermo".


Julia Quinn è una famosa scrittrice di romanzi rosa storici e proprio per questa grande fama, hanno scelto una delle sue più celebri serie per diventare una serie televisiva.


I Bridgerton.



Ovviamente nel momento in cui è diventato un prodotto da portare sullo schermo sono state apportate delle modifiche, per cui per i più non è stato più possibile chiamarlo "rosa storico", ma più "rosa fantasy storico".


Date tutte queste promesse, scoprire che la Quinn insieme alla sceneggiatrice dello show Shonda Rhimes (famosa per i Bridgreton, Grey's Anatomy, Scandal, Private Practice, How to get away with murder e tanti altri) di comune accordo hanno scritto questo libro che non riprende la narrazione com'era stata finora nei libri, ma si collega direttamente a quella del telefilm, quindi fa sue quelle stesse differenze storiche che hanno suscitato tanto scalpore, mi ha lasciato senza idea di che tipo di storia mi sarei trovata a leggere.


Partiamo così:

una bella storia.



Toccante, profonda, che seppur non si può definire d'esattezza storica, tocca tanti argomenti importanti e a volte lo fa con una tale crudezza da lasciare con il cuore spezzato.


Quindi se non possiamo parlare di verità storica, possiamo parlare di "universo alternativo". E, come tale, approfondisce il tessuto sociale, le discriminazioni, la voglia di libertà di amore in tutte le sue forme e il desiderio di parità sia tra uomo e donna che tra persone di origini e culture diverse.

Temi che purtroppo restano odierni e per questo riescono a coinvolgere il lettore.


Nel centro di tutto questo, due grandi personaggi: la Regina Carlotta e Re Giorgio.


Carlotta si reca alle nozze, venduta, senza aver mai visto il suo sposo.

Incredibilmente, dopo degli eventi rocamboleschi, lo conosce e le piace; decide così di dare una chance a questo matrimonio, purtroppo lo strano comportamento di Giorgio le causerà diverse difficoltà e sofferenze tali da renderla "distratta" verso i suoi nuovi doveri.


Sono completamente sola. E tu preferisci il cielo a me.

Carlo porta un peso incredibile per una persona così giovane. Sulle spalle ha un'intero regno e un grandissimo segreto. Qualcosa che lo sta distruggendo da dentro per cui preferisce allontanarsi dalle persone a cui tiene pur di non fare loro del male.


Lui si vede totalmente sbagliato, corrotto nell'animo, incapace di gestire le situazioni in cui si ritrova e per questo cerca di fare di tutto per le persone che credono in lui, anche ferire ancora di più su stesso e mettersi in situazioni insostenibili. Gli unici momenti di pace che trova sono nella cura del giardino, dell'orto e nel suo osservatorio, tenendo traccia delle sue amiche stelle.


La Corona è dentro di me, conficcata come un pugnale. Non dovete spiegarmi niente, madre. La Corona sono io.

Cos'altro dire?

Sia Giorgio che Carlotta insieme agli altri narratori, (sì ci sono più di due punti di vista) regalano al lettore migliaia di emozioni, immergendoti in questo mondo così diverso, ma in un certo senso che ha ancora molte somiglianze con temi che ancora oggi sono importanti.


Quindi non valuto l'attinenza storica, ma le emozioni che mi sono state trasmesse e queste sono state veramente spaccacuore per cui non posso che premiare questa collaborazione tra queste due meravigliose donne.


Per completezza di recensione ho fatto anche il binge-watch della serie disponibile da poco su Netflix, piccola avvertenza, i due libro e serie sono quasi completamente identici, quindi vi consiglio di scegliere con attenzione se leggere prima il libro o guardare la serie.

La serie aggiunge un piccolo pezzetto alla storia, ma il libro da un'approfondimento di emozioni ai personaggi che nella serie mi pare mancare.


Ringrazio Mondadori per aver reso possibile questo Review Party.



Valutazione complessiva ⭐⭐⭐⭐⭐


Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page